10 settembre – Arte da Bere al Valmontone Outlet

Arte da Bere” si prepara per un’incredibile ‘due giorni‘ al Valmontone Outlet.

Si comincia il 10 settembre 2022 alle ore 18:00 presso la Sala Conferenze col workshop di formazione tenuto dal prof. Ernesto di Renzo, per proseguire con “Scambio di buone pratiche“, costruzione di percorsi tematici e itinerari significativi attraverso la narrazione e lo storytelling di Igor Geat per conto di Off Rome e concludere alle ore 20:00 con lo spettacolo “Racconti della Botte“, con Antonello Fassari, Gino Auriuso e, alle musiche, Paolo Pasquini.

Racconti dalla Botte

Un reading che vede protagonista il vino in tutte le sue sfaccettature: nettare degli Dei, simbolo di forza e vitalità. La sua colorazione intensa incarna l’energia, mentre al ceppo sinuoso della vite vengono accostati i valori dell’amore e dell’amicizia derivanti dal dio Dioniso. Tutti, dai personaggi più nobili ai più abbienti, cedono prima o poi al fascino del nettare divino. Tanti i protagonisti, della letteratura mondiale, che si sono fatti “inebriare” da questo nettare pregiato dedicandogli versi e aforismi: Manzoni, Baudelaire, Trilussa, De Filippo… e come diceva Goethe: “La vita è troppo breve per bere vini mediocri”. Sembra, quindi, inevitabile che la relazione tra l’uomo e il vino sia molto importante, quasi fondante.

In questo “carosello” di note, parole, profumi e sapori Antonello Fassari insieme con Gino Auriuso ed accompagnati dalla musica di Paolo Pasquini si prestano a dar voce al vino stesso, in una alternanza di scherzose battute, aneddoti, versi e aforismi dedicati al nettare degli Dei.

Il filosofo Schopenhauer amava dire, a proposito del vino: “Chi non ama le donne, il vino e il canto è solo un matto non un santo”; si annusa, si osserva, si canta, si gusta, si sorseggia e…  se ne parla!  Lo spettatore si sarà incuriosito e divertito nell’ascoltare dei veri e propri “Racconti dalla Botte!”

ANTONELLO FASSARI

Antonello Fassari si diploma all’Accademia d’arte drammatica “Silvio d’Amico” nel 1975; in seguito ha frequenta un seminario diretto da Luca Ronconi. Parallelamente alla sua attività teatrale ha affiancato quella televisiva e radiofonica con partecipazioni a sceneggiati e varietà tra cui: AvanziAnni ’50Al di là delle frontiere e I Cesaroni. Nel 1984 incide una canzone rap dal titolo Romadinotte, di cui scrive il testo, con base elaborata da Lele MarchitelliDanilo Rea e Pasquale Minieri. Per la radio lavora allo sceneggiato I tre moschettieri. Nel luglio 2004 ha messo in scena e interpretato una versione teatrale de La ricotta di Pier Paolo Pasolini al festival di Todi. Si è cimentato anche come regista cinematografico con il film Il segreto del giaguaro (2000), interpretato da Piotta. Nel 1995 è presente nel film Selvaggi e 10 anni dopo interpreta nel film Romanzo criminale il personaggio di Ciro Buffoni. Dal 2006 è tra i protagonisti nella famosa fiction di Canale 5 I Cesaroni nel ruolo dell’oste Cesare, che insieme a Claudio Amendola e Max Tortora ha riscosso un grande successo di pubblico.

Nel 2011 partecipa al film Box Office 3D – Il film dei film di e con Ezio Greggio, mentre nel 2014 recita nel film La mossa del pinguino diretto da Claudio Amendola. Nel 2015 partecipa al film Suburra e registra anche la miniserie tv Luisa Spagnoli, dedicata alla vita dell’inventrice della Perugina, dove recita al fianco di Luisa Ranieri, la miniserie va in onda su Rai 1 a febbraio 2016. Partecipa anche al film Assolo di e con Laura Morante.

Il progetto ARTE DA BERE è realizzato col contributo della Regione Lazio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...